mercoledì 14 giugno 2017

Restauro CB500 lista interventi

Sperando di non dimenticare nulla ecco quanto fatto durante l'inverno (ma sicuramente qualcosa l'ho tralasciato).

Il risultato è a detta di molti notevole ma il lavoro che ci sta dietro non è da meno...



Restauro HONDA CB500 Four K0
Lista interventi di restauro:


Pneumatici Metzeler Perfect ME11 e ME77 nuovi
Camere d’aria nuove
Raggi ruota e nipli nuovi (non Honda)
Canali cerchi ricromati
Mozzi ruota lucidati a mano
Parafanghi lucidati a mano
Distanziali parafanghi nuovi
Cuscinetti ruota nuovi
Smontaggio cannotto di sterzo e controllo cuscinetti 
Guaina e cordina conta chilometri nuovi
Guida cavo parafango anteriore nuovo
Foderi forcella lucidati a mano
Steli forcella nuovi
Coperchi testa motore lucidato a mano
Guide cavi candele nuove
Pompanti e molle forcella revisionati
Olio forcella nuovo
Paraoli forcella nuovi
Soffietti in gomma forcella nuovi
Disco freno verniciato
Coperchio alternatore Honda nuovo
Bulloni e dadi disco freno nuovi
Revisione completa pinza freno con pistone, o-ring e valvola spurgo nuovi
Pastiglie freno nuove
Tubi freno e bulloneria nuovi
Catarifrangenti laterali nuovi
Lenti frecce e faro stop nuovi
Lampadine e fusibili nuovi
Calotta faro riverniciata
Batteria nuova
Viti faro nuove
Guaina in gomma pompa freno nuova
Vite e molla registro comando gas nuovi
Strumentazione revisionata con fondelli nuovi
Silent block strumentazione nuovi
Spie e cablaggio scruscottino manubrio nuovo
Guaine e cordine comando gas nuovi
Manubrio nuovo
Comando luci manubrio nuovo
Specchietti nuovi
Manopole comandi nuovi
Gommini leve nuovi
Guaina e cordina frizione nuova
Controllo ed eliminazione modifiche al telaio
Clacson nuovo
Guida cavo contagiri nuovo
Bobine e cavi candela nuovi
Candele nuove
Ripristino blocchetto accensione come di serie con supporto nuovo
Supporto strumentazione nuovo
Profilo cromato serbatoio nuovo (non Honda)
Verniciatura serbatoio e fianchetti nuova con vernice e procedimento pari all’originale e mantenendo filetti adesivi originali
Adesivi serbatoio, fianchetti, scarico e casco nuovi
Pompa freno revisionata, verniciata e tappo alu nero nuovo
Impianto elettrico controllato ed eliminato cavi ossidati o scarpette rovinate
Relè frecce nuovo
Fusibili, anche di ricambio, nuovi
Interruttore luce stop posteriore e molla rinvio nuovi
Guarnizione tappo serbatoio nuova
Rubinetto serbatoio nuovo
Silent block serbatoio nuovi
Scritte laterali 500Four restaurate a mano
Controllo gioco valvole con guarnizioni coperchi nuove
Controllo e regolazione puntine con guarnizione coperchio nuova
Lucidatura a mano coperchio alternatore e guarnizione nuova
Lucidatura a mano carter sinistro
Lucidatura a mano carter frizione e guarnizione nuova
Viteria motore nuova
Dischi frizione Surfelx nuovi
Chiocciola rinvio frizione nuova
Comando P14 frizione nuovo
Paraoli cambio e frizione nuovi
Tappo gomma kickstarter nuovo
Revisione completa carburatori con getti e guarnizioni nuove e lucidatura a mano esterna
Leva cambio nuova con gommino nuovo
Pedane pilota in gomma nuove
Molle cavalletti laterale e centrale nuovi
Regolazione catena distribuzione
Filtro aria e olio nuovi
Olio motore nuovo
Copertura sella e profilo cromato nuovo (replica fedele Honda)
Maniglia laterale nuova
Revisione ammortizzatori con lucidatura molla e foderi cromati nuovi
Bulloni ammortizzatori nuovi
Cavi massa frecce e bulloneria nuova
Supporti frecce, distanziali ruote, fermi ruota, comandi freno lucidati a mano.
Perni e spinotti pedane, sella nuovi
Silent block frecce posteriori nuovi
...e scusate se è poco!

domenica 21 maggio 2017

Lago di Como - domenica 21.05.2017

Alla facciazza dei vari raduni fricchettoni previsti per oggi, alla facciazza delle barbe pettinate, dei camicioni a quadrettoni, dei jeans col risvolto e alla facciazza del (emozionante fino all'ultimo) GP di Francia, io, Mike e Giulio ci siamo ritrovati per il più classico dei giri domenicali.

Il giro del lago di Como.

Grazie al solito tocco del buon Mike, questa volta però in una versione inedita fatta ben al di sopra del livello del lago (traghetto a parte), evitando del tutto il traffico e scoprendo fantastiche strade e stradine su e giù per le sponde del lago con una costante e splendida vista come cornice.

Spazio alle immagini...

Ore 11:00 in punto! Ritrovo con Mario e la sua scoppiettante (nel vero senso della parola) Zetona.















Giulio, secondo me quella catena è da cambiare... forse un pelo di olio in più ne avrebbe allungato la vita invece di allungarsi lei!!












Ecco il famoso piatto di carne alla "Iglesias" ...dedicato al grande assente Mao


lunedì 24 aprile 2017

120 km a spasso con il Four

Suona il telefonino, è il buon Mike che mi butta lì una gita improvvisata per domenica pomeriggio  presso un amico poco oltre la frontiera, ottimo dico io, dato che l'uscita che avevo proposto venerdì, proprio per quella domenica, era miseramente finita nel nulla per scarsa partecipazione.

Mike è un maestro nel trovare strade e stradine panoramiche e anche fare il solo giro del quartiere, con lui come guida, ha sempre un sapore speciale.

Totale 120 km in giro per campagne e colline, uno spasso sia per la compagnia che per il mezzo finalmente ultimato senza parlare della meteo semplicemente perfetta.

Alla prossima.

Punto di ritrovo sul passo del Ceneri, ore 14:00

Prima fermata a Ponte Tresa per avvertire Edo del nostro arrivo.

..che giornata gente!


giovedì 20 aprile 2017

Restauro Four - episodio 7

Era il 1971 quando sul mercato si affacciava per la prima volta la Honda CB 500 Four, prima di una lunga stirpe di mezzo litro 4 tempi che la casa alata propone ancora ai giorni nostri.

Di lì a qualche anno nascevo io, era l’estate del 1974, anno in cui mio padre comprò la sua Yamaha DT 125 Trail, moto con la quale mi avrebbe poi scorrazzato per qualche giro del paese e in montagna.

Ricordo che al principio sedevo tra lui ed il serbatoio bordeaux, reggendomi al traversino del manubrio e poggiando i miei sandaletti della Kickers sui carter del motore due tempi per poi passare, ormai grandicello, sulla porzione posteriore della comoda sella.

Le braccia arano ancora da bimbo e per tenermi ben saldo mi affidavo ai solidi passanti laterali della cintura degli immancabili Levi’s.

Inutile dire che forse lì sia nata la mia passione per la moto e, più tardi appena ne ho avuto la possibilità, ho avuto la fortuna di poter saziare la mia passione possedendo diverse moto e di diverso genere.

Giunto ora in età adulta (per modo di dire a sentire la mia santa moglie) sono tornato alle origini, ho acquistato una sana ed onesta 500 Four, per l’esattezza la prima K0, le ho dedicato tempo e denaro affidandola anche a mani esperte per riportarla agli antichi splendori, anche se partivo da un esemplare ancora in discreta forma.

Eccola ora finalmente finita e pronta a farmi riassaporare le antiche sensazioni che solo una moto anni 70 sa dare. Moto di solido metallo, con un suono riconoscibilissimo e che emana, nel vero senso della parola, odori e profumi che ricordano la vera essenza di una motocicletta, cosa che le moto moderne, seppur divertenti e affascinanti, ormai non sanno e non possono più fare.

Il restauro ha portato al risultato che cercavo, non una moto assolutamente perfetta come forse in foto potrebbe sembrare, ma un mezzo che, permettetemi il paragone, ricorda ora una bella e affascinante signora, sempre fresca in viso, dal fisico asciutto e dalle belle gambe ma con qualche velata ruga che ne testimonia l’età e che raccontano una storia vissuta.

Ebbene, grazie a questa piccola moto sembra di esser tornato indietro nel tempo e, a giudicare dallo sguardo di mio padre nel vederla per la prima volta finita, sono stati soldi e tempo ben speso.

Due figli maschi li ho, vuoi vedere che la storia si ripeterà?

Buona strada, Ale.